DISCIPLINARE

 

Art. 1 – Oggetto

School Movie – Cinedù è rivolto agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado .Lo scopo del progetto è di stimolare la creatività e la fantasia dei ragazzi che, attraverso un percorso di analisi, saranno impegnati nell’ideazione e realizzazione di uno o più video della durata massima di 10 minuti. Insieme agli insegnanti, i ragazzi sceglieranno la tematica da affrontare e diventeranno protagonisti assoluti di ogni fase: ideativa, progettuale, di stesura della sceneggiatura, fino ad interpretare come veri attori i personaggi della loro storia.

I video realizzati saranno presentati in occasione del Giffoni Film Festival (GFF).

 

Art. 2 – Adesioni

L’adesione al progetto è subordinata alla definizione di tutte le attività di carattere amministrativo da parte del Comune/Ente aderente e comporta l’accettazione del seguente disciplinare. Il termine ultimo per aderire al progetto è Gennaio2018.

I Comuni/Enti che intendono dare agli Istituti Scolastici territorialmente competenti l’opportunità di realizzare più video, dovranno garantire la realizzazione di un evento, inteso come tappa di avvicinamento al GFF, durante il quale saranno proiettati e selezionati i video che accederanno alla finalissima. Ogni Comune aderente all’iniziativa sarà rappresentato alla finale da un video i Comuni che coinvolgeranno più scuole del proprio territorio ospitando così la tappa di avvicinamento al GFF  avranno diritto a portare in finale un video per la scuola primaria e uno per la scuola secondaria di I grado

 

Art.3 – Modalità di svolgimento dell’iniziativa

Il progetto si articola in più fasi che vedranno coinvolti gli alunni delle scuole aderenti all’iniziativa:

  1. scelta della categoria di concorso e del tipo di video da realizzare
  2. studio e strutturazione dell’idea-progetto;
  3. elaborazione sceneggiatura;
  4. preparazione degli alunni;
  5. realizzazione del video con uno staff tecnico specializzato messo a disposizione dall’organizzazione;
  6. montaggio ed attività di post produzione a cura dell’organizzazione.

È garantito il supporto di personale qualificato messo a disposizione dalla Associazione Culturale School Movie per le diverse fasi. In particolare, per le prime quattro fasi è facoltà dei docenti interpellare lo staff tecnico che invece dovrà necessariamente assistere gli alunni nelle successive fasi.

 

Art. 4 – Categorie di concorso

Il tema dell’edizione 2017/2018 di School Movie è LIBERTA’ da sviluppare nelle seguenti categorie:

  • #solocosevere:
  • relazioni interpersonali (amicizia, accettazione dell’altro, solidarietà, sentimento, famiglia, generazioni a confronto, relazioni virtuali)
  • rispetto (per le regole, per la donna, giustizia sociale, bullismo, ambiente)
  • passioni (sport, arte, hobbies)

 

  • #territorio:
  • valorizzazione del territorio (cultura, storia, tradizioni, folclore, prodotti tipici, paesaggio)
  • dieta mediterranea (sana alimentazione, stile di vita, no stress)
  • turismo

 

I partecipanti potranno scegliere in quale di questi argomenti sviluppare il tema ed il modo in cui affrontarlo e rappresentarlo.

Art. 5 – Realizzazione e diffusione del video e delle immagini

Ogni classe o gruppo di alunni dovrà essere rappresentato da un docente che sarà individuato quale tutor per il progetto in questione. Il docente dovrà garantire la novità e l’originalità dei testi e della sceneggiatura, sollevando gli organizzatori da qualsiasi richiesta avanzata da terzi in relazione alla titolarità dei diritti di autore delle immagini e di ogni altro eventuale diritto.

I concorrenti finalisti, i cui lavori verranno proiettati al Giffoni Film Festival saranno avvisati per posta elettronica e/o telefono 15 giorni prima della manifestazione finale.

Le immagini nelle quali compaiono persone riconoscibili devono essere necessariamente corredate da una liberatoria alla ripresa e pubblicazione, firmata dai soggetti (se minori dai genitori o da chi ne fa le veci) protagonisti, pena l’annullamento del progetto.

 

Gli autori cedono alla Associazione School Movie, a titolo gratuito e a tempo indeterminato, il diritto di riprodurre l’opera, con qualsiasi mezzo consentito dalla tecnologia e secondo le modalità dalla Associazione Culturale stessa ritenute opportune in eventi, pubblicazioni, ecc…

Gli autori avranno il diritto alla citazione quali autori delle immagini in tutte le forme di utilizzo. Resta inteso che l’ Associazione Culturale School Movie non assume obbligo di pubblicazione e/o esposizione delle opere che hanno partecipato alla selezione in questione.

Le informazioni custodite nell’archivio verranno utilizzate per la partecipazione al progetto e per l’invio del materiale informativo per fini promozionali.

 

Art. 6 – Composizione e compiti della Giuria

Sia durante le tappe di avvicinamento al GFF sia in occasione dell’evento finale, la giuria sarà composta da operatori del settore, giornalisti ed esperti di comunicazione.

Sarà decretato un vincitore per la Scuola Primaria e uno per la Scuola Secondaria di I grado, valutando i progetti secondo i seguenti parametri:

  • tema scelto e struttura del progetto;
  • efficacia del messaggio;
  • originalità;
  • complessità di realizzazione;
  • lavoro di squadra ed impegno;
  • interpretazione;
  • costumi, sceneggiatura, scenografie.

 

 

L’organizzazione sarà libera se ritiene opportuno di assegnare altre menzioni speciali per la migliore interpretazione, migliore sceneggiatura, miglior colonna sonora.

 

Sarà possibile anche premiare per tipologia di prodotto video realizzato  distinguendo in : cortometraggio, spot, docu fiction oltre che per categoria ovvero territorio e sociale.

 

Art.7 – Disposizioni Finali

Il verdetto della Giuria è inappellabile.

I Comuni/Enti e, di conseguenza, gli Istituti Scolastici territorialmente competenti che aderiranno al progetto, al momento della loro iscrizione, accettano, incondizionatamente gli articoli del presente disciplinare.

L’organizzazione si riserva la possibilità di modificare il presente disciplinare, per necessità e previo avviso ai soggetti aderenti per tutto quanto possa essere indispensabile per la buona riuscita del progetto.

Per quanto non espressamente definito nel presente disciplinare, si rinvia alle disposizioni in materia.

Ai sensi dell’art. 6 del DPR n. 430 del 26.11.2011, il presente progetto non è soggetto ad autorizzazione ministeriale.